Altro
Scienza

L’Università di Siena ha scoperto l’asteroide Casulli

Il direttore Marchini alla guida del progetto insieme ad altri Istituti

L’Università di Siena ha scoperto l’asteroide Casulli
Altro Siena, 26 Marzo 2020 ore 13:20

È dell’Osservatorio astronomico dell’Università di Siena, il telescopio gestito da remoto, con cui il direttore Alessandro Marchini ha contribuito nei giorni scorsi a determinare la natura binaria dell’asteroide (7132) Casulli: grande 9 km, Casulli ruota su se stesso in 3,5 ore mentre un satellite di 1,9 km lo accompagna, orbitandogli intorno in 36,5 ore.

Una scoperta durata un mese, dal 20 febbraio al 20 marzo, coordinata da Lorenzo Franco, alla quale hanno aderito molto altri istituti. I risultati sono stati presentati ieri alla comunità scientifica internazionale con la pubblicazione del Telegramma astronomico # 13590.

(7132) Casulli è un asteroide della fascia principale che orbita intorno al Sole con un periodo di 3 anni e mezzo e fu scoperto nel 1993 da Silvano Casulli, scomparso nel 2018.

Per l’Osservatorio astronomico dell’Università di Siena si tratta della nona scoperta di un asteroide binario.

“E’ una grande soddisfazione in un periodo assurdo e surreale come questo di piena emergenza sanitaria – ha commentato il direttore Marchini – Una soddisfazione resa possibile grazie alla tecnologia per la gestione a distanza delle osservazioni di cui il nostro osservatorio si è dotato da tempo, e grazie alla splendida collaborazione, tutta italiana, tra tutti gli appassionati protagonisti della scoperta”.

Seguici sui nostri canali