Attualità
Poggibonsi

Con una cartolina da Madrid prosegue il “Lettura Day” alla biblioteca comunale

Coinvolte persone che vivono fuori dall’Italia che leggono ad alta voce brani di libri

Con una cartolina da Madrid prosegue il “Lettura Day” alla biblioteca comunale
Attualità Chianti senese, 22 Giugno 2022 ore 16:57

Secondo appuntamento per il “Lettura day” alla biblioteca comunale Gaetano Pieraccini. L’iniziativa, promossa dall’Associazione degli editori indipendenti italiani e dal Centro per il Libro e la Lettura in collaborazione con librerie, biblioteche, scuole, è dedicata quest’anno al tema “Leggere unisce il mondo”.  “Un tema di respiro internazionale – dice Nicola Berti, assessore alla cultura -  che noi abbiamo voluto declinare attraverso il coinvolgimento di persone che vivono lontano dall'Italia, in varie parti del mondo, che si sono rese disponibili a leggere e a condividere la loro voce. Un modo per fare della lettura uno strumento di unione, di vicinanza e di partecipazione”.

La prima edizione del “Lettura day”, l’anno passato, ha visto la biblioteca comunale Pieraccini aderire con “Voci dall’Accabì”,quattro mesi di letture al alta voce dai diversi spazi della biblioteca, sedici appuntamenti che hanno visto tante persone prestare la loro voce alla lettura di piccoli brani di libri. Quest’anno l’iniziativa di adesione da parte della biblioteca, apprezzata e promossa anche dal “Lettura day” nazionale, prevede appuntamenti mensili con persone che vivono all’estero e che sono state invitate a realizzare, dalla città dove si trovano, un breve video che li riprende nella lettura ad alta voce di piccoli brani di un libro. Video che viene spedito on line alla biblioteca e da qui condiviso sui social.

Ed ecco che dopo il primo video con Jacopo Cozzi che da Parigi ha letto un assaggio di “Grand Hotel Europa” di Ilja Leonard Pfeijffer (Nutrimenti, 2020), arriva il secondo video che sarà pubblicato sui social della biblioteca Pieraccini domani, 23 giugno. Protagonista sarà Andrea Benedetto che da Madrid leggerà un assaggio di “Hai la mia parola” di Patrizia Rinaldi (Sinnos editore), romanzo per ragazzi ambientato in Sardegna in un passato non ben definito, un racconto dal tono fiabesco che ripercorre il viaggio intrapreso da Nera per ritrovare la sorella fuggita da un fidanzamento imposto con un signorotto locale. Un romanzo è un inno al racconto ad alta voce, Nera diventerà una cantastorie, e al potere della parola e dell'istruzione nella vita di chi soffre.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter