Attualità
Siena

Due incontri per il presente e il futuro degli ospedali di Nottola e di Abbadia

I primi cittadini e i vertici dell'Asl Toscana sud est guardano avanti tra risorse in arrivo e problemi da risolvere assieme.

Due incontri per il presente e il futuro degli ospedali di Nottola e di Abbadia
Attualità Siena, 12 Agosto 2022 ore 11:26

Due incontri per il presente e il futuro degli ospedali di Nottola e di Abbadia

Il presente e il futuro dell’ospedale di Nottola e di quello di Abbadia San Salvatore sono stati al centro di due incontri tra i sindaci dei territori e la direzione Asl.

L’incontro sul presidio ospedaliero chianino, svoltosi il 15 luglio nell’auditorium della struttura, si è incentrato su argomenti importanti per l’ospedale, dagli investimenti alla situazione nei singoli reparti.

I sindaci della Val di Chiana senese e i vertici Asl hanno concordato di rafforzare la collaborazione affinché si possano risolvere alcune criticità di Nottola come la carenza di personale nel Pronto soccorso e nel reparto di Ortopedia. Per risolverla, sono in corso anche procedure concorsuali a livello regionale.

Durante l’incontro, sono stati sottolineati anche i molti punti di forza della struttura, come la Ginecologia e ostetricia e la Radiologia. Non solo, per Nottola ci sono importanti investimenti sia in strutture che in attrezzature sanitarie. Per quanto riguarda le prime, oltre ai più di due milioni di euro sul pronto soccorso, ci sono, in fase di affidamento lavori, i 550mila euro per i nuovi archivi e l’ampliamento degli spogliatoi del personale e i 200mila euro per sette posti letto per il servizio psichiatrico di diagnosi e cura, attualmente in fase di affidamento della progettazione. Oltre 80mila euro di fondi Pnrr saranno invece investiti sulla realizzazione della Centrale operativa territoriale.

Le attrezzature sanitarie saranno implementate con quasi 13mila euro di strumentazione già ordinata e con più di 120mila euro di materiale in programmazione, parte in acquisto e parte in noleggio. Arriveranno poi attrezzature come elettrocardiografi, letti elettrici e barelle da acquisizioni fatte per tutta l’Asl Toscana sud est.

Il 5 agosto è stato fatto il punto sulle prospettive per l’ospedale di Abbadia San Salvatore

Oltre ai vertici dell’Asl Toscana sud est, erano prese

nti il Sindaco di Abbadia San Salvatore, il Sindaco di Montepulciano in qualità di Presidente della Società della Salute Amiata Senese e Val d’Orcia-Valdichiana Senese e l’Assessore al Diritto alla salute e alla sanità della Regione Toscana.

Nell’incontro si è parlato degli sviluppi futuri del presidio ospedaliero amiatino, tra investimenti, sia strutturali che in tecnologie, e gestione del personale. Non solo, è stata avanzata la possibilità di una maggiore integrazione, oltre a quella già presente con Nottola, con l’ospedale di Castel del Piano.

Questo il quadro degli investimenti infrastrutturali: oltre al 1.200.000 euro investito, soggetto attuatore il Comune di Abbadia, nella realizzazione in corso dell’ufficio turistico nell’edificio "ex Terme" nel resede del presidio ospedaliero, si devono aggiungere un altro 1.200.000 euro per il completamento dell’adeguamento antincendio e per la realizzazione di ambulatori specialistici, in fase di affidamento progettazione, e gli oltre 220mila euro per l’intervento di miglioramento del pre-triage della struttura.

Per quanto riguarda l’arrivo di nuova strumentazione sanitaria, a noleggio o in acquisto, è già stata ordinata oltre 90mila euro di attrezzatura e 40mila euro di materiale è in programmazione. Arriveranno poi letti elettrici da ordini fatti per tutta l’Asl Toscana sud est.

Entro due mesi sarà fatto nuovamente il punto della situazione su entrambi i presidi ospedalieri alla presenza delle istituzioni locali e regionali e della direzione aziendale dell’Asl Toscana sud est.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter