Attualità
Il progetto

Nuova luce per Certaldo alto, due progetti di illuminazione da oltre mezzo milione di euro

Interesseranno il borgo medievale e il sistema museale di Palazzo Pretorio

Nuova luce per Certaldo alto, due progetti di illuminazione da oltre mezzo milione di euro
Attualità Val d'Elsa, 13 Gennaio 2022 ore 11:01
Valorizzare il borgo medievale e i suoi edifici simbolo grazie a un progetto di illuminazione artistica in grado di sottolinearne carattere e peculiarità. La giunta comunale ha approvato in linea tecnica il progetto esecutivo per il quale si prevede una spesa complessiva pari a 243mila euro. Si tratta di un'opera che, di fatto, nelle ore serali e notturne, cambierà il volto di Certaldo alto, sottolineandone il fascino, non l'unica prevista dall'amministrazione in quanto a illuminazione. E' stato infatti approvato sotto il profilo tecnico anche il progetto definitivo ed esecutivo del lotto 1 e del lotto 2 dell'intervento di riqualificazione dell'impianto di illuminazione del museo di Palazzo Pretorio e della chiesa dei santi Tommaso e Prospero, per un importo complessivo stimato di 293mila euro.
Partendo proprio dal palazzo simbolo di Certaldo alto, che con l'attigua chiesa dei Santi Tommaso e Prospero forma un unico percorso museale, l'amministrazione intende procedere alla riqualificazione dell’illuminazione per valorizzare l’architettura dell'edificio, enfatizzando l’elemento di continuità fra gli oggetti esposti e l’ambiente, rendendolo perfettamente apprezzabile e riconoscibile, senza tuttavia interferire con le esigenze espositive degli ambienti stessi. Il progetto definitivo ed esecutivo presentato dall’RTI Arch. Egidio Ferrara Eko-Tek di Firenze e Ekotek di Sinalunga, prevede la valorizzazione degli spazi museali e delle opere esposte nel Palazzo Pretorio e della chiesa dei Santi Tommaso e Prospero attraverso la luce, mettendo in risalto sia l’architettura che la collezione. Uno dei punti chiave del progetto è il risparmio energetico, oltre al fatto di puntare su una illuminazione flessibile, adattabile ai diversi utilizzi degli spazi museali. Il lotto 1, relativo alla riqualificazione dell'impianto della chiesa dei Santi Tommaso e Prospero, del cortile esterno e dell’atrio, e della Sala dei Dieci di Balia di Palazzo Pretorio, prevede per il progetto definitivo ed esecutivo un investimento da 105mila euro, il lotto 2, relativo alla riqualificazione dell'impianto d'illuminazione del museo di Palazzo Pretorio (escluso le parti ricomprese nel Lotto 1) un investimento totale da 188mila euro.
Per quanto concerne la realizzazione dell’illuminazione artistica del borgo di Certaldo alto, il nuovo sistema di illuminazione artistica si affiancherà all’impianto di illuminazione pubblica esistente, creando un sistema di illuminazione artistica/architettonica che vada a valorizzare i luoghi e i monumenti principali, con particolare attenzione alle piazze, alle vie, alle chiese, alle mura cittadine e a tutti gli elementi architettonici individuati come degni di nota. Il tutto a partire da Palazzo Pretorio, la chiesa dei Santi Simone e Prospero, Casa Boccaccio, Palazzo Macchiavelli, Palazzo Stiozzi Ridolfi, la chiesa dei santi Jacopo e Filippo, il bastione esterno di palazzo Pretorio, Porta del sole, Porta degli Alberti e Porta del Rivellino. Il progetto prevede l’utilizzo di corpi illuminanti a Led ad alta efficienza, in modo da conseguire un risparmio energetico-economico. Dagli elaborati che costituiscono il progetto esecutivo, a cura del progettista arch. Egidio Ferrara, il quadro economico-finanziario ammonta a 243.000 euro.
"Tutti i progetti che stiamo realizzando - sottolinea il sindaco di Certaldo, Giacomo Cucini - mirano a cambiare il volto e la gestione dei servizi del nostro paese, oltre a renderlo più attrattivo anche per nuove opportunità di sviluppo, soprattutto, in questo caso, in ambito turistico. Dare risalto ai nostri monumenti, al nostro borgo, un vero gioiello medievale, anche tramite l'illuminazione vuol dire rendere ancor più affascinante e quindi attrattivo il nostro territorio. Pensare che un giorno, quando questi progetti saranno finanziati e realizzati, da tutta la valle e dalla parte bassa di Certaldo si possa ammirare il borgo secondo un'altra prospettiva e secondo un'altra luce, con una valorizzazione artistica e architettonica di ogni edificio, ci regala uno scenario da sogno che speriamo di poter rendere realtà quanto prima".
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter