Cronaca
la sentenza

Fu licenziata per non aver dichiarato di avere precedenti penali: assolta la vigilessa Claudia Vilucchi

Si chiude una vicenda iniziata nel 2018 e che ha destato scalpore a Greve in Chianti e nelle zone limitrofe: è arrivata l'assoluzione per Claudia Vilucchi.

Fu licenziata per non aver dichiarato di avere precedenti penali: assolta la vigilessa Claudia Vilucchi
Cronaca Chianti fiorentino, 22 Ottobre 2022 ore 10:17

La vicenda risale al 2018 e riguarda il licenziamento dell'agente Claudia Vilucchi dall'Unione comunale del Chianti: anche se il reato era andato in prescrizione, il giudice del Tribunale di Firenze l'ha assolta "perché il fatto non sussiste". Dal processo è emerso, in realtà, che in Comune erano a conoscenza dei suoi precedenti.

Licenziata dall'Unione comunale del Chianti, assolta ex vigilessa

E' arrivata a conclusione, come riporta oggi il quotidiano "La Nazione", la vicenda giudiziaria che ha visto coinvolta l'ex vigilessa dell'Unione comunale del Chianti, Claudia Vilucchi, che all'epoca dei fatti (2018) era in organico al comando della Municipale di Greve. L'agente era accusata di aver dichiarato il falso al momento dell'assunzione per precedenti pendenti con la giustizia da un suo altro incarico avuto in Lombardia.

Vilucchi è stata assolta "perché il fatto non sussiste" nonostante il reato per il quale era accusata era già caduto in prescrizione. Nella fattispecie, la svolta decisiva durante il processo è stata la testimonianza rilasciata dall'allora Segretario Generale: Vilucchi fu licenziata con la motivazione che l'Unione non era a conoscenza delle sue pendenze con la giustizia ma, in realtà, non era così perché il fascicolo della donna era presente negli uffici. Da qui il cambio di rotta e l'assoluzione.

Ricordiamo, però, che nel frattempo l'agente Claudia Vilucchi è implicata anche in un'altra vicenda giudiziaria ad Agliana, dove si era trasferita (vive a Quarrata, sempre in provincia di Pistoia) e che l'ha vista anche agli arresti domiciliari assieme alla comandante della Polizia Municipale del posto.

Seguici sui nostri canali