Cronaca
CRONACA

Montaione, Carabinieri denunciano ditta boschiva per taglio abusivo

Eseguiti lavori su beni paesaggistici in difformità sostanziale, illecito sanzionato dal Testo unico sull’edilizia. Elevate sanzioni amministrative per un importo di 780 euro

Montaione, Carabinieri denunciano ditta boschiva per taglio abusivo
Cronaca Chianti fiorentino, 28 Maggio 2022 ore 12:08

Militari della Stazione Carabinieri forestale di Empoli (FI), nell’ambito dei controlli sulla regolarità dei tagli boschivi, hanno eseguito un sopralluogo in località Iano nel Comune di Montaione. Hanno così riscontrato che in una porzione di bosco di circa cento metri quadrati, era stato effettuato il taglio di diverse piante di alto fusto di specie quercine, anche di grandi dimensioni. Il bosco utilizzato è classificato come fustaia disetanea cioè costituita da alberi con età e statura differenziata per singoli individui o per gruppi.

Tagliate diverse piante di alto fusto senza autorizzazione

I Carabinieri forestali eseguivano ulteriori accertamenti per i quali risultava che il taglio era realizzato in continuità con un taglio di bosco ceduo per il quale era stata presentata una regolare Dichiarazione di taglio, ricadente su un'altra proprietà. Esaminando le ceppaie e i ricacci, era possibile stabilire che il taglio abusivo era stato eseguito nella stagione silvana 2020/2021, così come il taglio autorizzato.
Considerata la continuità del taglio abusivo con quello autorizzato e la medesima epoca di esecuzione, i militari hanno ritenuto che il taglio illecito sia avvenuto per sconfinamento rispetto a quello autorizzato.

Visto che il taglio di fustaie disetanee è sempre soggetto ad autorizzazione come stabilito dal Regolamento forestale della Toscana e che tale titolo risultava assente, il taglio è considerato in difformità sostanziale.
E’ stata segnalata all’AG la ditta boschiva esecutrice del taglio non autorizzato, per aver eseguito lavori su beni paesaggistici in difformità sostanziale, illecito sanzionato dal Testo unico sull’edilizia. In connessione con il reato, sono state anche elevate sanzioni amministrative per un importo di 780 euro, per violazione del Regolamento forestale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter