Cronaca
Solidarietà

Per l’Ucraina già raccolti quasi diciannove quintali di generi di prima necessità

A Castelfiorentino grande risposta per offrire aiuti alla popolazione colpita dalla guerra

Per l’Ucraina già raccolti quasi diciannove quintali di generi di prima necessità
Cronaca Val d'Elsa, 10 Marzo 2022 ore 10:54

Castelfiorentino sta offrendo una grande prova di generosità nei confronti della popolazione ucraina, devastata dalla guerra in corso e costretta ad abbandonare la propria terra. Il Comune e la Protezione Civile (Prociv Arci) hanno infatti reso noti i primi dati degli aiuti, convogliati presso la Miserircordia, che sono davvero significativi.

Nel giro di una settimana, le associazioni di volontariato che si sono messe a disposizione per partecipare alle operazioni di raccolta hanno messo insieme circa 19 quintali di generi di prima necessità, così ripartiti: quindici quintali di prodotti alimentari (di cui 2 per l’infanzia), circa 400 confezioni per l’igiene personale (200 per l’infanzia), 4 scatoloni di medicinali con il contributo delle farmacie del territorio, per un totale di 9 bancali di materiale (18/19 quintali)

I generi di prima necessità che sono stati raccolti sono stati inviati a Monte San Savino presso uno dei centri di raccolta della Confederazione delle Misericordie d’Italia, in attesa dell’imminente partenza presso i confini ucraini.

“Ringraziando di cuore tutti coloro che hanno contruibuito a questo risultato – si legge nella nota diffusa attraverso i canali “social” – ricordiamo che la raccolta continuerà con le stesse modalità adottate fino a oggi”.

Si chiede pertanto di donare soprattutto generi come  pasta, riso, tonno, sardine, sgombri, carne in scatola, legumi, latte in polvere, pancarrè, pane in cassetta, biscotti, olio di semi, zucchero, omogeneizzati, caffè solubile, the, orzo, marmellate, salsa di pomodoro, cioccolata in tavoletta, succhi di frutta. Per quanto possibile, si chiede di evitare il vetro come contenitore, anche se alcuni prodotti (omogeneizzati o marmellate, per fare alcuni esempi) sono più difficili da reperire senza vetro.

Il materiale può essere consegnato presso: Misericordia (via Palestro 9:00-13:00/14:00-19:00); AUSER (Piazza Gramsci 14, mattina); SPI CGIL (piazza delle Fiascaie, mattino); Caritas (mattina/pomeriggio, suonare al campanello della Parrocchia), AVIS (Piazza Gramsci, mattina), Polisportiva I Giglio (sede Circolo Tennis 14:30-18:30)

Si ricorda, inoltre, che presso le farmacie del territorio è attiva la raccolta dei medicinali.

Le associazioni e il Comune hanno invitato tutte le famiglie di Castelfiorentino a esporre dalle finestre  e dai balconi la bandiera della pace.

Le associazioni di Castelfiorentino che hanno aderito a questa iniziativa umanitaria sono ben ventidue. Protezione Civile PROCIV-Arci, Arciconfraternita di Misericordia, AUSER, AVIS, UniCoop - sezione soci Castelfiorentino, Amici di Castello, AIDO, Fratres, ANPI, SPI-CGIL, Associazione CCN “Tre Piazze”, AVO, Senza Barriere, RAV, A.S.D. - Amanti della Pesca, Caritas, Polisportiva I Giglio, ABC - Associazione Basket Castelfiorentino, Castelfiorentino Calcio, Pallavolo I Giglio, TRIVIA, Angelo Azzurro, Gatteatro.

Seguici sui nostri canali