Cultura

Certaldo, oltre dieci milioni di finanziamenti per la rigenerazione urbana

Approvata la variazione di bilancio con interventi di progettazione e realizzazione delle opere pubbliche.

Certaldo, oltre dieci milioni di finanziamenti per la rigenerazione urbana
Cultura 02 Agosto 2022 ore 15:10

Variazione con assestamento generale di metà anno relativa al bilancio comunale 2022-2024 e alla nuova programmazione triennale delle opere pubbliche, con importanti investimenti di manutenzione, progettazione e realizzazione di ulteriori opere pubbliche. È quella approvata mercoledì 27 luglio, nel corso della seduta straordinaria del Consiglio comunale di Certaldo, con i voti favorevoli di Partito Democratico e Sarà Certaldo, astenuti Lega Salvini Certaldo e Gruppo Misto.

Un atto molto significativo per il territorio, definito addirittura rivoluzionario nella seduta consiliare per l’enorme impatto che consentirà di dare forte slancio al piano di riqualificazione e allo sviluppo delle opere pubbliche. Questo anche grazie alla cospicua somma di risorse ottenute, circa 12 milioni di euro, soprattutto nell’ambito del Recovery Plan e dell'iniziativa PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, e grazie ai cofinanziamenti comunali attivati per coprire la parte rimanente della spesa capitale prevista e per far fronte all'aumento significativo dei prezzi dei materiali di costruzione.

In particolare: 3,4 milioni di investimenti saranno destinati al recupero e alla valorizzazione del complesso immobiliare dell’ex aeronautica militare in Viale Matteotti, 8 milioni circa per la ristrutturazione edilizia dell’impianto 'Piscina Fiammetta', con la demolizione e la ricostruzione dell’intero complesso, e altri 2 milioni per la ristrutturazione edilizia dell’edificio dell’ex stamperia per la realizzazione di un centro socio-culturale polivalente. A questi si aggiungono 2,4 milioni di euro per la riqualificazione di Borgo Garibaldi, Via 2 Giugno, Via Roma e Piazza Boccaccio.

Attenzione anche alle scuole con l’intervento di miglioramento sismico della scuola elementare Masih (950.000 euro), la riqualificazione funzionale per l'efficientamento energetico e la messa in sicurezza strutturale e sismica dell’asilo nido Arcobaleno (935.000 euro).

Già avviata la procedura di scelta dell'impresa relativa al completo rifacimento della passerella pedonale in Via Trento (una delle primissime opere PNRR avviate sul territorio dell'Empolese Valdelsa). Spazio infine alla realizzazione del parcheggio pubblico in Viale Matteotti retrostante la Saletta di Via 2 Giugno (160.000 di fondi comunali) e al recupero integrale di Palazzo Pretorio dopo il primo step che ha visto la riapertura della Torre dell'Orologio.

“Abbiamo fatto questa importante revisione delle opere pubbliche – fa sapere l’Amministrazione comunale – alla luce di una stagione completamente inedita per la mole di finanziamenti che siamo riusciti ad attrarre. Siamo ancora in attesa di graduatorie in uscita, ma al momento abbiamo già avuto contezza di oltre dieci milioni di euro dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Questo permette di riordinare le priorità e di risolvere importanti questioni su cui stiamo lavorando, come l’ex aeronautica e la riqualificazione del centro. Il piano delle opere pubbliche attuale è frutto della capacità di progettare e partecipare ai bandi, ma soprattutto di individuare il disegno complessivo di un paese che si rinnova nella qualità dei propri servizi e nel miglioramento dei propri spazi di aggregazione, oltre che sportivi e culturali”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter