Cultura

Festività natalizie, i musei di Certaldo non vanno in vacanza

Porte aperte alle strutture del borgo medievale anche il 24, 25, 26 e 31 dicembre 2021 e il primo e il 6 gennaio 2022.

Festività natalizie, i musei di Certaldo non vanno in vacanza
Cultura 21 Dicembre 2021 ore 16:13

Cultura protagonista delle festività natalizie e dell'Epifania a Certaldo alto. Il sistema museale comunale, parte del MuDEV - Museo diffuso del'Empolese Valdelsa, resterà aperto per accogliere tutti coloro che vogliano vivere i giorni della festa nel segno della scoperta, della storia e dell'arte. Nei giorni del 24, 25, 26 e 31 dicembre 2021 e ancora il primo e il 6 gennaio 2022, sarà possibile visitare sia Palazzo Pretorio sia Casa Boccaccio: il 24 e il 31 dicembre 2021, l'orario di apertura va dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 16.30, il 25 e il 26 dicembre, il primo e il 6 gennaio, essendo festivi, va dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30.

Nelle sale al primo piano di Palazzo Pretorio, sarà possibile visitare la mostra pittorica "Venus in Acqua. Dimensioni Liquide" con oltre quaranta opere, in tecniche miste su tela e foto in retouche, delle artiste visive Cinzia Fiaschi e Rita Pedullà. Si tratta di quadri realizzati 'su misura' per le prestigiose sale del palazzo simbolo del borgo medievale. Il risultato del progetto, a cura dell'assessorato alla Cultura del Comune di Certaldo e patrocinato dalla presidenza del Consiglio regionale della Toscana, è un percorso omaggio alla vita, alla sensibilità e alla bellezza, arricchito anche da citazioni tratte da testi di Giovanni Boccaccio, Dante Alighieri, Lucrezio e Poliziano. Sempre a Palazzo Pretorio, nelle prigioni delle donne, spazio alla mostra "Bestie", dedicata a Dante e alla Divina Commedia, con opere 70x100 centimetri realizzate a tempera su carta murillo: sono raffigurate alcune delle bestie e dei mostri presenti nei canti dell'Inferno. E' un progetto, opera dell'artista Carlo Romiti, che prende le mosse dallo spettacolo teatrale "Bestie - Animali e mostri della Commedia" a cura del Comune di Certaldo e dell'Associazione Polis-Oranona Teatro con il contributo della Regione Toscana, parte di "Dante o Tosco - Celebrazioni 700°", organizzate dalla Regione nel settecentenario della morte del Sommo Poeta.

Ad arricchire invece il suggestivo percorso museale di Casa Boccaccio, i visitatori troveranno le illustrazioni originali del libro "Mnemodecameron. Prontuario per le cento novelle", anch'esso opera dell'artista gambassino Carlo Romiti: il percorso espositivo, che conta cento cartoline raffiguranti ognuna una novella del Decameron, si trova al piano terra della casa-museo dalla cui torre si gode una vista panoramica su tutta la Valdelsa.

Per chi decidesse di concedersi un tour nel borgo medievale nei giorni delle Feste, da non mancare anche l'appuntamento con il Presepe in Certaldo alto: a cura dell'associazione Centro storico Certaldo alto, è visitabile ogni giorno, festivi compresi, fino all'Epifania, negli spazi de La Limonaia.

Per maggiori informazioni, è possibile contattare la biglietteria di Palazzo Pretorio allo 0571 661219 (chiusa il martedì).

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter