Iniziative
Fare i conti

Comunità energetiche per risparmiare su consumi e bollette. Se ne parla a Poggibonsi

Questo il tema dell’incontro che si svolgerà mercoledì 23 novembre al teatro Politeama (sala minore).

Comunità energetiche per risparmiare su consumi e bollette. Se ne parla a Poggibonsi
Iniziative Val d'Elsa, 19 Novembre 2022 ore 17:45

Comunità energetiche per risparmiare su consumi e bollette. Se ne parla a Poggibonsi

Gambassi: “Obiettivo è approfondire le opportunità di uno strumento che può essere utile a cittadini e aziende. Nel solco del lavoro che ci ha portato ad approvare il Piano per l’Energia, un impegno che prosegue per promuovere il contributo della collettività su un tema non più rinviabile”

“Comunità energetiche rinnovabili: autoconsumo come opportunità per un abitare sostenibile”. Questo il tema dell’incontro che si svolgerà mercoledì 23 novembre al teatro Politeama (sala minore). “L’obiettivo è approfondire le comunità energetiche come strumento utile per abbattere le emissioni e risparmiare sia sul consumo che sulle bollette di cittadini e imprese – dice l’assessore all’ambiente Roberto Gambassi – Il nostro comune ha recentemente approvato il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima che rappresenta il contributo dell’amministrazione per la riduzione di emissioni in atmosfera. Nel solco di questo lavoro di pianificazione  c’è l’impegno a promuovere verso imprese e cittadini azioni e strumenti disponibili e utili non solo all’ambiente ma anche al risparmio energetico ed economico”.

A chi è rivolto l'incontro

L’incontro infatti, aperto a tutti, è rivolto ai rappresentanti di condomini e aziende, e ai professionisti, con la collaborazione dell’Ordine degli Architetti di Siena, dell’Ordine degli Ingegneri di Siena e del Collegio dei Periti Industriali di Siena che per i propri iscritti riconoscono crediti professionali per la partecipazione.

E’ finalizzato ad approfondire le azioni del PAESC e le opportunità delle comunità energetiche rinnovabili (CER) attraverso l’ausilio di esperti e la condivisione di osservazioni e commenti.  Si aprirà alle 15,30 con i saluti istituzionali e si articolerà in due sessioni, una di approfondimento e una di lavoro con esempi di CER per imprese e condomini.

Nella prima sessione si succederanno i seguenti interventi: “Il PAESC del Comune di Poggibonsi: azioni e strategie possibili”, a cura dell’assessore Gambassi; “Le comunità energetiche: la programmazione regionale”, visione generale del quadro normativo, delle iniziative regionali e delle possibilità di finanziamento, a cura di  Valerio Marangolo, Direzione Ambiente ed Energia della Regione Toscana; “Le comunità energetiche: ruolo dell’ARRR, potenzialità e fattibilità”, a cura di Leonardo Maiellaro, Agenzia Regionale Recupero Risorse (ARRR); “Pianificazione e gestione di una comunità energetica”, a cura di Simone Paoletti, Dipartimento di Ingegneria dell’informazione e scienze matematiche (DIISM) dell’Università di Siena. A seguire saranno aperti due tavoli di lavoro dedicati ad esempi di CER per condomini e imprese, momento di approfondimento e confronto con i tecnici di ARRR e dell’Università di Siena. Alle 18 circa conclusione dei tavoli e breve restituzione delle istanze e degli spunti emersi.

Il tema dell'energia

“Il tema dell’energia, sia in chiave di emissioni che di risparmio, è centrale nella pianificazione dell’amministrazione e si intreccia a sua volta con altri piani tesi a costruire sostenibilità – dice Gambassi – Un obiettivo non più rinviabile e che ha bisogno del contributo e dell’impegno di tutti”.

L’evento si inserisce all’interno di un percorso partecipativo più ampio “Poggibonsi For Future”, realizzato da Avventura Urbana e promosso dal Comune di Poggibonsi con il sostegno dell’Autorità regionale per la Garanzia e la Promozione. Percorso che accompagna l’Amministrazione Comunale in una fase di pianificazione centrale per il futuro del territorio, con la costruzione del nuovo Piano Strutturale, del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e per il Clima, e con la riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti.

Seguici sui nostri canali