sanità
il provvedimento

Supporto psicologico per minori e pazienti oncologici: ecco i fondi per l'Asl Sud-Est

I fondi per le varie Asl di zona vasta in Toscana deliberati dalla Regione per il supporto psicologico: alla Sud-Est poco meno di 115mila euro.

Supporto psicologico per minori e pazienti oncologici: ecco i fondi per l'Asl Sud-Est
sanità Siena, 19 Giugno 2022 ore 09:21

Per promuovere il benessere psicologico di fasce deboli, minori e pazienti oncologici, la Regione Toscana ha stanziato in questi giorni oltre mezzo milione di euro per l’anno 2022. Il via libera è stato dato dalla giunta regionale nella seduta del 13 giugno, con approvazione della proposta di delibera dell’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini.

I fondi per l'Asl Sud-Est per supporto psicologico a minori e pazienti oncologici

Il documento dispone il finanziamento di 566.344,64 euro, di cui 425.146,62 euro per la promozione del benessere psicologico dei minori, bambini e adolescenti, tra i 6 e i 18 anni; e 141.198,02 euro per progetti destinati a pazienti oncologici.

Le risorse stanziate sono messe a disposizione delle Aziende sanitarie territoriali per il benessere psicologico dei minori e di Ispro (Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica) per i pazienti oncologici, e sono così ripartite: 140.919,81 euro alla Asl Nord Ovest; 169.567 euro alla Asl Centro; 114.659,81 euro alla Sud Est; e 141.198,02 euro a Ispro da ripartire con le aziende sanitarie sulla base delle attività realizzate nell'ambito della rete oncologica regionale.

“Riteniamo queste misure necessarie e doverose, soprattutto se teniamo conto delle ricadute psicologiche che la pandemia da Covid ha avuto sulle fasce più deboli della popolazione come bambini e adolescenti in età scolare e pazienti alle prese con terapie oncologiche - spiega Bezzini -. In piena emergenza Covid, insieme alle aziende sanitarie, abbiamo attivato iniziative e percorsi di supporto psicologico per i cittadini in difficoltà e per gli stessi professionisti del servizio sanitario toscano, impegnati in prima linea nella lotta al Covid. Abbiamo ritenuto opportuno adesso rivolgere la nostra attenzione a questa fascia più fragile della popolazione, puntando a favorire il più possibile l’accesso ai servizi psicologici, che mai come ora, dopo la pandemia, sono così importanti, per rispondere ai bisogni emergenti tra la popolazione ”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter