Scuola
Poggibonsi

Scuole e immobili pubblici, avanti sull'efficientamento energetico

Bussagli: “Obiettivi: ridurre consumi e spese. Un'azione progettuale che prosegue e che genera investimenti e opere”

Scuole e immobili pubblici, avanti sull'efficientamento energetico
Scuola Siena, 22 Dicembre 2021 ore 16:08

Avanti sull'efficientamento energetico di scuole e immobili pubblici. Sono stati approvati dalla giunta due progetti esecutivi per complessivi 275mila euro, entrambi cofinanziati con risorse regionali destinate all’efficientamento. Oggetto degli interventi sono l’edificio scolastico di via Sangallo (asilo nido La Coccinella e scuola d’infanzia Mastro Ciliegia) e il palazzo comunale.

“Un impegno che prosegue per continuare a perseguire obiettivi quali la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di CO2 – dice il sindaco David Bussagli – Si tratta di due interventi necessari per migliorare le condizioni di lavoro e più generale della fruizione di questi spazi. Interventi utili per risparmiare risorse pubbliche da riutilizzare per altri servizi”.

Nel dettaglio, per quanto riguarda la scuola di via Sangallo, il progetto porta a completamento i lavori già eseguiti in questi anni. L’intervento è finalizzato al miglioramento energetico con la realizzazione di cappotto termico interno sulle porzioni di solaio orizzontale di copertura, l'isolamento della copertura a padiglioni e la sostituzione dei generatori di calore esistenti con nuova caldaia a condensazione. In particolare, il cappotto termico interno sarà realizzato a mezzo di pannello isolante in lana di roccia. Si tratta di un progetto per 54.500 euro, cofinanziato con 40.500 euro da risorse regionali. Sul palazzo civico l’intervento di miglioramento energetico consiste nella sostituzione degli infissi esistenti con nuovi infissi dotati di vetri basso-emissivi e nella sostituzione del generatore di calore esistente con nuova caldaia a condensazione. In questo caso si tratta di un progetto da 221.200 euro, cofinanziato dalla Regione per 167.500 euro.

In entrambi i casi il cofinanziamento regionale è frutto del bando per l'efficientamento energetico di edifici pubblici pubblicato nel 2017 nell’ambito del POR FESR 2014-2020 con lo scopo di incentivare la realizzazione di progetti di miglioramento dell'efficienza energetica di immobili pubblici.

I due progetti sono stati inserite nel piano delle opere pubbliche, annualità 2021, con modifiche discusse e approvate nei mesi scorsi in consiglio comunale e saranno oggetto di gara entro l’anno in corso.

“Un’azione progettuale che genera investimenti e opere – dice il sindaco – Un’azione che prosegue su tutti i fronti, per cogliere le eventuali opportunità presenti nella programmazione ordinaria e in quella straordinaria”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter