Eventi

Da Poggibonsi a Marcq-en-Baroeul, scambi didattici fra le due città gemellate

Bussagli: “Una bella opportunità per coltivare il rapporto di amicizia“.

Da Poggibonsi a Marcq-en-Baroeul, scambi didattici fra le due città gemellate
Eventi Val d'Elsa, 03 Dicembre 2021 ore 14:41

Da Poggibonsi a Marcq-en Baroeul per una amicizia che continua e che riparte attraverso le scuole. Dopo una lunga pausa imposta dalla pandemia, i docenti della scuola dell'Istituto Comprensivo 1 Poggibonsi hanno ripreso le mobilità previste dai Progetti ERASMUS Plus, che erano state sospese e che adesso potranno ripartire nel rispetto delle misure di sicurezza anti-covid 19. Nell'ambito del progetto di formazione per insegnanti, un gruppo di cinque docenti (Antonella Benini, Rosalia Amata, Stefania Pomi, Vittoria Amelio, Antonella Russo) e la dirigente Manuela Becattelli, si è recato in Francia a Marcq-en-Baroeul, città gemellata con Poggibonsi. La delegazione italiana è stata ricevuta dall'amministrazione locale e in particolare dal sindaco della cittadina, Monsieur Bernard Gérard e dagli assessori del Comune. “Poggibonsi e Marcq-en Baroeul sono gemellate dal 2000 e il patto è stato firmato proprio in seguito a contatti tra scuole e associazioni – dice il sindaco David Bussagli - Nel corso degli anni ci sono state varie visite scambi e occasioni di incontro, istituzionali e non. Questo progetto, che riparte, è una bella opportunità per coltivare il rapporto di amicizia e riprendere gli scambi. Ringrazio il sindaco e gli assessori di Marcq-en Baroeul, l’associazione Les Amis de Poggibonsi e tutta la comunità, per l’accoglienza calorosa riservata ai nostri concittadini”.

Il sindaco Bernard Gérard e gli assessori hanno accolto con molto calore la dirigente ed i docenti, auspicando fortemente la ripresa dei rapporti e degli scambi del gemellaggio tra le due municipalità, le associazioni locali e le realtà produttive di Poggibonsi. Una richiesta che è stata caldamente sostenuta anche dall’associazione Les Amis de Poggibonsi (con il presidente Tommaso Ferraro) entusiasti della presenza in terra francese dei loro connazionali e che ha accolto la nostra delegazione con calore, invitando il sindaco ai festeggiamenti nel maggio 2022 del ventennale del gemellaggio, rimandato di un anno a causa della pandemia.

Con la visita dei giorni scorsi è ripreso il percorso di scambi in ambito Erasmus. L'incontro ha permesso ai partecipanti di venire in contatto con il sistema scolastico francese grazie alle visite a diverse scuole del territorio (Lycée Kernanec, Ècole européenne, Collège du Lazaro). Ciò ha consentito un confronto dal punto di vista didattico e organizzativo. Sono emersi molti spunti di riflessione con gli insegnanti francesi e sarà cura dei docenti dell'IC1 disseminare quanto appreso e adottare alcune strategie didattiche ed organizzative alla realtà scolastica del Comprensivo. Ancora una volta il programma ERASMUS Plus offre opportunità che si rivela significativa sia per la formazione che per la dimensione europea, che gli insegnanti veicolano agli alunni ed alla scuola di appartenenza nella sua interezza.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter